© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sembrava essere l’annata giusta per il rilancio, invece la stagione del difensore uruguagio s’è rivelata al di sotto delle aspettative. I vari infortuni – senza dimenticare lo schianto con la sua Ferrari a Torino nel mese di settembre – l’hanno limitato tantissimo, fino alla lacerazione del tendine d’achille che ha praticamente chiuso la sua seconda esperienza alla Juventus. Sei presenze in campionato, due in Coppa Italia e una nella finale della Supercoppa.
Bene quando è stato impiegato, ma troppo poco per meritare la conferma per le prossime annate. Per la Vecchia Signora è impossibile fare affidamento sull’ex Siviglia e Barcellona, il cui contratto in scadenza segna l’addio al club torinese. Proverà a rilanciarsi altrove, magari in Italia visto il forte interesse di Napoli, Milan e Inter.