FOCUS TMW - La Signora del futuro: attacco esplosivo e mediana di corsa
Finale Viareggio
© foto di Simone Lorini/Andrea Losapio

Il quinto Scudetto consecutivo non ferma di certo la programmazione della Juventus, pronta a lanciare la sfida alle big italiane ma soprattutto europee puntando forte sui giovani di proprietà. Alcuni rimasti a disposizione di Allegri e utili già adesso per la conquista dei trionfi del presente, altri prestati nelle serie minori o all’estero per permettere loro una crescita più graduale grazie alla disputa di numerose partite durante la stagione, una eventualità piuttosto remota a Vinovo. Altri ancora sono stati “prenotati” da club amici e sbarcheranno in bianconero a giugno, a meno di nuovi prestiti: è il caso di Domenico Berardi, attaccante di proprietà del Sassuolo ma da tempo finito sul radar degli uomini mercato bianconeri. Destino simile per Rolando Mandragora, centrocampista scuola Genoa comprato a gennaio e lasciato in prestito al Pescara fino alla prossima estate: ma il progetto Juve futura va ben oltre il prossimo giugno.

C’è da pensare al dopo Buffon, alla sostituzione di colossi come Barzagli, Marchisio, Khedira, Chiellini, etc. Naturalmente si ripartirà innanzitutto dai calciatori già presenti in rosa: l’esempio perfetto è rappresentato da Daniele Rugani, sempre più inserito nei meccanismi difensivi bianconeri in questo finale di stagione ma appena 21enne. Come lui, Mario Lemina, in prestito dal Marsiglia, l’eclettico Stefano Sturaro e il prodigio Paulo Dybala. Sarà difficile rivedere allo Juventus Stadium, se non da avversario, Kingsley Coman, ma al momento il suo cartellino è bianconero ed è giusto prenderlo in considerazione. Così come è giusto prendere appunti sui giovani provenienti dalla serie cadetta, come il centrale Hordur Magnusson e il laterale Leonardo Spinazzola, riscoperto laterale sinistro da Bisoli al Perugia. Di aspiranti eredi al trono di Buffon la Signora ne ha messi in fila in gran quantità: forse è Nicola Leali al momento il favorito a ereditarne lo scettro, considerando solo i giovani.

Impossibile però dimenticare i grossi passi avanti della Primavera di Grosso e i tanti talenti prodotti: la squadra, trionfatrice nella Viareggio Cup, ha messo in evidenza diversi giocatori di qualità, alcuni “prestati” anche alla Prima Squadra. Vedi Audero, vedi Romagna, vedi Favilli. Lo stesso Pol Lirola si è dimostrato un elemento assolutamente affidabile, chissà che non possa essere lui il futuro della fascia destra bianconera.

—————- Leali —————–
LirolaRuganiMagnussonSpinazzola
MandragoraLeminaSturaro —-
—– BerardiDybalaComan —–

Ma la programmazione non si ferma certo all’undici titolare: abbiamo selezionato anche dodici riserve nell’ampio serbatoio di talenti nel giro bianconero: Pol Garcia sta facendo bene a Crotone, Simone Andrea Ganz è da tempo il punto di riferimento offensivo del Como. Buona stagione anche Anacoura, mentre per Mattiello altro grave infortunio ma ancora tanto tempo a disposizione per recuperare la migliore forma.

A disposizione: Audero, Anacoura; Pol Garcia, Mattiello, Romagna; Kastanos, Tello, Cassata; Vadalà, Ganz, Cerri, Rosseti.