© foto di Federico Gaetano

I dirigenti della Fiorentina presenti ad Udine non hanno gradito l’atteggiamento della squadra viola e le scelte di formazione dell’allenatore Paulo Sousa. Ma secondo quanto raccolto da Firenzeviola.it, nessuno è andato al faccia a faccia col tecnico, impegnato anche nelle interviste di fine gara, nello spogliatoio. Il confronto è stato solo tra i dirigenti stessi, quelli presenti (Cognigni, Rogg e Pradè) e non (la proprietà). L’intento è quello di aspettare la partita con la Juventus di domenica e rimandare ogni decisione dopo il risultato finale. Una fiducia a tempo, insomma, che se tradita porterà sicuramente a delle conseguenze.