© foto di Federico De Luca
CLICCA QUI PER IL TMW NEWS

L’ex difensore di Empoli, Catania e Lecce (tra le altre) Lorenzo Stovini, ospite dell’edizione odierna del TMW News, ha parlato così dei temi più attuali del campionato di Serie A: “Conosco bene Brocchi. Penso che possa fare molto bene al Milan, anche se lo aspettano partite difficili, soprattutto la finale di Coppa Italia con la Juventus. Servirà del tempo per rivedere il vero Milan, non è facile cambiare. Berlusconi sta provando a ricostruire, ma i risultati al momento latitano. A livello di gestione societaria sono stati commessi degli errori pesanti. Spalletti? Sta trascinando la Roma a qualcosa di impensabile fino a qualche mese fa. Paredes potrebbe essere un calciatore importante per i giallorossi nella prossima stagione, ma al momento non lo vedo pronto per fare il titolare. Digne? Dieci milioni mi sembrano eccessivi per il suo riscatto. Si può trovare di meglio con quei soldi. Fiorentina? C’è grande incertezza in società. Tutti si aspettavano delle dichiarazioni diverse da parte di Paulo Sousa oggi. I viola dovrebbero aprirsi maggiormente all’esterno con trasparenza e chiarezza. Ci sono troppi dirigenti a Firenze, è stato sbagliato dire che il mercato di gennaio era condiviso all’80% con l’allenatore. Rossi? E’ andato via perché in maglia viola non aveva spazio. Ora si è ritrovato in un campionato che conosceva già. Sta facendo bene, è un campione indiscutibile, ma Sousa non lo vede e il suo ritorno dipenderà dunque da chi sarà il prossimo allenatore gigliato. Juventus? Tra Oscar e Isco prenderei lo spagnolo. Sarebbe il top player che serve alla Juventus per fare un ulteriore salto di qualità”.