© foto di Federico Gaetano

Reduce dalla sconfitta contro la Roma all’Olimpico, il Napoli si concentra per la prossima sfida di campionato. Gli azzurri restano al secondo posto ma non possono più fallire per conquistare l’accesso diretto alla Champions League. Al San Paolo, lunedì sera, ci sarà l’Atalanta. A parlare della sfida di Fuorigrotta ci ha pensato Bortolo Mutti, doppio ex della partita: “Il Napoli avrà l’ansia del secondo posto dopo il ko di Roma, certamente la squadra è meno tranquilla del passato. La compagine partenopea – ha spiegato a Tuttomercatoweb.com – dovrà dare tutto perché non può più sbagliare, l’Atalanta è invece una squadra salva e potrà andare a Napoli a giocarsi una gara che per orgoglio deve onorare. Reja ha ottenuto una salvezza anticipata, sarà una gara di spessore per la Dea“.

Chi sta benissimo tra le file dell’Atalanta è Borriello, nato a Napoli che non ha mai giocato con la maglia azzurra. Con un gol, magari, potrebbe festeggiare il suo ottimo stato di forma. “E’ chiaro che proverà a farsi vedere, a farsi notare nella sua città natale”.

Mister, ha allenato anche Gabbiadini. Come l’ha visto quando impiegato nelle ultime settimane? “Questa, per Manolo, è stata una annata un po’ sofferta. Ma davanti a sé ha calciatori di grande spessore. Se dovesse restare a Napoli meriterebbe più spazio, ma allo stesso tempo può andare via. È un attaccante che ha grosse potenzialità e può fare al caso di tanti club”.