Sampdoria-Udinese è una delle sfide che propone il 32esimo turno di Serie A, con Gianfranco Bellotto che ha analizzato al microfono di Tuttomercatoweb.com la situazione in casa doriana. “Domenica serve una vittoria, la Samp è nelle condizioni di vincere. Altrimenti si va avanti a fari spenti, credo che la quota salvezza sia raggiungibile. Non credo che i doriani possano essere penalizzati dall’attuale posizione di classifica, ma bisogna conquistare i tre punti per avvicinare la salvezza”, le parole dell’ex calciatore ed ex tecnico blucerchiato.

Udinese, Milan, Sassuolo, Lazio, Palermo, Genoa e Juve. Il calendario, da qui alla fine e per tanti motivi, non è agevole. “Mancano sette gare alla fine, ma la Sampdoria ha abbandonato la zona calda e ora serve il colpo di grazia per centrare la permanenza in Serie A. Tuttavia credo che la situazione doriana non sia di disagio, ha tante squadre alle spalle. La Samp non è matematicamente salva, ma credo ci arriverà presto”.

Ferrero dopo il pari con la Fiorentina ha detto ‘Salviamoci, poi progetteremo il futuro con Montella’. Come e da dove ripartire per la prossima stagione? “Non è tutto da buttare, anzi. Quella doriana è una buona squadra. Bisognerà valutare bene le situazioni legate alla costruzione di una squadra che possa disputare una buona stagione. Credo che sia proprio questo il punto, bisogna valutare la situazione di quest’anno per puntare a qualcosa di importante”.

Montella in estate potrà pianificare il mercato, in quanto è arrivato a campionato in corso. “Arrivare a stagione inoltrata non è mai facile, il ritiro è utile per conoscere squadra e calciatori. Partire dall’inizio, per Montella, può essere importante per valutare tante situazioni e costruire una squadra che la Samp merita”.