© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dario Dainelli, difensore del Chievo ed ex della Fiorentina, ha parlato a Radio Bruno della possibilità futura di un inserimento nella dirigenza gigliata: “Io a Firenze come dirigente? Non lo so: sono molto legato sia alla città sia alla dirigenza viola. Appena posso, mi rivedo con alcuni rappresentanti della Fiorentina. Mi farebbe molto piacere tornare a lavorare nella Fiorentina, ma nel calcio non si sa mai. Non mi dispiacerebbe un ruolo in dirigenza a Firenze. Sartori per il dopo Pradè? Mi sono sempre trovato benissimo con lui: è uno dei pochi dirigenti “vecchio stampo”, che di base sono intenditori ed appassionati di calcio. Sartori cerca sempre di programmare tutto ed a Verona sponda Chievo ha fatto davvero bene. Con le basi economiche ed il pubblico che abbiamo, ha saputo fare grandi cose. E’ molto bravo a conoscere i calciatori, sa quali sono le peculiarità e le caratteristiche di tutti i calciatori. A livello di qualità si può discutere molto poco”.