Claudio Ranieri © Getty Images

Il manager del Leicester ha parlato delle voci che lo accostano alla panchina della Nazionale

CT ITALIA RANIERI LEICESTER / LEICESTER (Inghilterra) – Oltre a quelli di Gianni De Biasi, Roberto Donadoni e Francesco Guidolin, uno dei nomi che circola da giorni per sostituire Antonio Conte sulla panchina dell'Italia è quello di Claudio Ranieri. Autore del miracolo Leicester, capolista della Premier League, il tecnico romano rispedisce al mittente queste voci: "E' bello e sono orgoglioso che venga fatto il mio nome però ho toccato con mano e per il momento non è il mio lavoro – le parole di Ranieri a 'Fox Sports' – Quando ho allenato la Grecia avevo i ragazzi a disposizione solo 3, 4 giorni prima della partita e poi se ne andavano. Anche se i ragazzi italiani li conoscerei già ma ho bisogno di stare giornalmente con loro. Non parlo molto, ma mi piace dare dei piccoli flash ai giocatori per tenerli tutti motivati e così non ci riuscirei. In questo momento non potrei farlo". E sul futuro, l'ex allenatore di Roma e Juventus è chiaro: "Spero di restare molti anni qua".

 

A.L.