Chievo, Gobbi amaro: "Brutta sconfitta, ma ce la siamo meritata"

“Brutta sconfitta, ma ce la siamo meritata. Oggi non eravamo gli stessi, anche se alla fine abbiamo avuto una piccola reazione. Il match è stato interpretato male perché potevamo fare sicuramente di più e dare continuità agli ultimi risultati”. Queste in sintesi le dichiarazioni del difensore del Chievo, Massimo Gobbi, al termine del match di Bergamo perso 1-0.

Prosegue il terzino clivense: “Il ko però non ci deve deprimere e non ci deve togliere la serenità. Da martedì proveremo a riprenderci e puntare i fari subito sulla Fiorentina contro la quale sarà un’altra partita molto difficile. Mio giudizio sulla prestazione troppo severo? Ci siamo adagiati troppo ai loro ritmi soprattutto nel primo tempo. Questo non mi è piaciuto. Ci abbiamo provato solo verso il termine, ma è stato troppo tardi. Quell’intensità dovevamo metterla prima. Abbiamo concesso un pochino di più nel secondo tempo e loro ne hanno subito approfittato. In altre circostanze, all’avversario un’occasione del genere non gliel’avremmo mai concessa. Appagati dagli ultimi risultati? Assolutamente no. Anzi, ci danno nuovi stimoli per fare sempre meglio e oggi dovevamo continuare. C’è stato un calo di tensione che non ci doveva essere. Ora le ultime gare devono essere affrontate con l’atteggiamento giusto per tornare a fare ciò che abbiamo fatto fino al match col Frosinone”, riporta Tggialloblu.it.