Paulo Sousa ©Getty Images

Il tecnico viola in conferenza stampa: “Ilicic recuperato, Vecino no”

CHIEVO-FIORENTINA CONFERENZA PAULO SOUSA / FIRENZE – L'anticipo serale della 36esima giornata di Serie A mette di fronte Chievo e Fiorentina al 'Bentegodi'. I viola hanno bisogno dei 3 punti per riavvicinarsi all'Inter che occupa attualmente il quarto posto in classifica valido per l'accesso diretto alla fase a girone della prossima Europa League. Ma le news Fiorentina, più che sull'attualità, si concentrano sul futuro con la permanenza in panchina di Paulo Sousa che non è ancora certa. Nella conferenza stampa della vigilia il tecnico portoghese ha dichiarato che "sono stato sempre molto chiaro e molto diretto, cercando di esporre la mia idea sul piano tecnico e anche sul quello strutturale per una crescita comune. Solo chi comanda può scegliere il modello sportivo da seguire: io posso avere le mie idee e le ho già trasmesse – il messaggio di Paulo Sousa che sembra indirizzato ai Della Valle con cui non sempre si è trovato d'accordo in tema di calciomercato – Ho fatto le mie valutazioni e le mie analisi di come potevamo crescere insieme, sto continuando a lavorare su punti secondo me importanti, poi mi devo direzionare al campo e non posso andare oltre il mio ruolo. I tifosi hanno sempre dimostrato di essere vicini alla squadra: io mi aspettavo di poter incidere sui giocatori e creare un percorso identificativo tra la piazza e la squadra. Il mio primo passo è la crescita individuale dei giocatori e di conseguenza i risultati: abbiamo alzato le aspettative ma sappiamo che sono tanti i fattori che influenzano il rendimento. Contro il Chievo sarà un'altra tappa per crescere nella nostra maturità e nella gestione dei momenti più difficili. Loro stanno facendo molto bene, con grandi prestazioni: al 'Franchi' fummo bravi a non concedere nulla al nostro avversario, servirà una partita dello stesso tipo. I ragazzi hanno dimostrato di poter andare oltre i propri limiti e queste partite che mancano devono servire per migliorare la mentalità e crearne una vincente: dobbiamo provare a vincerle tutte". Infine una battuta sulla formazione: "Ilicic si è allenato con noi, mentre Vecino non è ancora pronto per giocare".

M.R.