© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Ancora un’altra grande prestazione per Alessandro Micai. Il 22enne portiere mantovano, alla decima presenza stagionale, è stato protagonista nei minuti di recupero, sul punteggio di 1-1, di un paio d’interventi decisivi. “Ho dato una mano alla squadra, del resto il ruolo del portiere è quello di impedire agli avversari di fare gol” le sue parole ai microfoni di Radionorba
Modestia a parte l’estremo difensore biancorosso è consapevole che respingere un tiro la cui traiettoria è stata deviata risulta assai difficile: “Sì, direi che quella parata, pur non ricordando benissimo come si è sviluppata l’azione, la posso mettere sul podio tra le tre/quattro migliori parate che ho fatto. Sul gol loro invece sono stato sfortunato, la palla mi è rimbalzata sull’avambraccio ed è entrata in porta. Fossi stato un passo più avanti probabilmente non sarebbe entrata. È merito mio se il Bari ha vinto oggi? No, è merito di tutti – ha proseguito – Questo è un gruppo che ha sempre lavorato per migliorarsi, i nuovi innesti arrivati a gennaio sono arrivati con la testa giusta. Tutti vogliono giocare, tutti danno il centoventi percento. E quando dai il massimo può capitare che la fortuna ti dia una mano”, riporta Tuttobari.com.