Sulle colonne de La Gazzetta del Mezziogiorno si fa il punto sulle operazioni finali per l’acquisizione del 50% del Bari da parte di Ahmad Noordin. Secondo il quotidiano, in attesa della caparra del magnate malese sono stati pagati gli stipendi grazie a diritti tv e bonus sulla valorizzazione dei giovani. La due diligence di Grazia Iannarelli sarà breve e porterà alla firma del contratto definitivo nel mese di maggio. In generale esiste un clima di estrema fiducia da parte dell’acquirente: Petronas e un fondo governativo tra i possibili partner della scalata.