© foto di Ninni Cannella/TuttoLegaPro.com

Il presidente dell’Avellino Walter Taccone ai microfoni di Radio Punto Nuovo ha parlato delle voci sulle dimissioni del tecnico Marcolin: “Ha confidato ai ragazzi questa volontà, dettata dall’amarezza per la sconfitta e la contestazione, ma gli stessi giocatori sono stati con lui e gli hanno chiesto di rimanere facendogli cambiare idea. Da parte mia trovo assurdo cambiare un tecnico dopo appena quattro giornate. Ho redarguito i giocatori e gli ho chiesto di mettere qualcosa in più in campo contro il Trapani. Siamo preoccupati, ma diamo fiducia ai ragazzi e non lo lasciamo trasparire. Ci aspettano delle gare fondamentali da affrontare tutti uniti – continua Taccone come si legge su Tuttoavellino.it – C’è una serie di componenti che hanno prodotto questa situazione. Alcuni giocatori sono arrivati a gennaio in un organico che aveva la sua fisionomia e non escludo che siano nate piccole gelosie, questo unito a un calo fisico e mentale hanno portato a questo momento complicato. Trotta? Ha voluto fortemente la serie A da subito, pur con la prospettiva di non riuscire a ritagliarsi spazio. Anzi, ha pure rifiutato l’ipotesi di rimanere altri sei mesi in Irpinia a cessione già avvenuta”.