domenica, Settembre 25, 2022
HomeEditorialeAdesso tocca A noi

Adesso tocca A noi

degiorgioVorrei partire con una data: 16 maggio 2015. Per molti questa data non significa nulla, a me invece è venuta in mente quando mi accingevo a scrivere questo editoriale. 16 maggio 2015, un anno fa. Si gioca Frosinone – Crotone, finirà 3-1 per i laziali e la squadra ciociara è matematicamente promossa in Serie A. Serie A. Si..quella illusoria, agognata, utopica parola che mai a Crotone si sarebbe lontanamente pensato come obiettivo realizzabile. E noi , quel giorno, abbiamo visto cosa è capitato nella città ciociara, li abbiamo visti  urlare, saltare, scagliarsi in mezzo ai tifosi per festeggiare un miracolo e adesso tocca a noi. E’ vero, c’è stato l’anno della B con Juve, Genoa, Napoli e Sampdoria dove abbiamo “annusato” l’emozione che si prova ad affrontare squadre di un certo calibro. C’è stato l’anno dei play-off conquistati dai ragazzi del mago Drago, quei ragazzi “terribili” mandati qui a farsi le ossa, cresciuti a Crotone e rispediti al mittente già “campioncini”, che ci ha fatto soltanto “accarezzare” l’impossibile. Ma ora, l’impossibile, adesso, è diventato possibile e nulla di quanto solamente sfiorato può essere paragonato a quello che ci aspetta. A quello che succederà. A quello che cambierà dentro i cuori dei crotonesi. Cosa hanno combinato? Cosa hanno combinato il Presidente Raffaele Vrenna ed suoi collaboratori, che dagli anni 90 guidano questa squadra? Oi mammicè dicono i tifosi, e alzi la mano chi a inizio campionato ha scommesso 1 euro sulla promozione diretta del Crotone, oi mammicè chi de su Cutrone urla lo Scida, e alzi la mano chi ha predetto che i ragazzi di Mister Juric ed il suo 3-4-3 di gasperiana memoria, che da queste parti ricordiamo alla perfezione, avrebbero creato questo cammino straordinario, un campionato dominato in lungo e in largo, giocando un calcio veloce, offensivo e spettacolare. Mi prendo la licenza di definirla la Leicester della Serie B, e, proprio come la squadra di Ranieri, stiamo vivendo un sogno. Ed ora è tutto pronto per il delirio. Manca solo la ciliegina sulla torta. Manca davvero poco alla festa, adesso tocca a noi non essere solo “spettatori” della gioia altrui,  adesso tocca a noi rappresentare la Calabria nel calcio che conta, adesso tocca a noi vivere questo sogno trasformato in realtà , adesso tocca A noi !!!

RELATED ARTICLES

Most Popular