© foto di Marco Conterio

Daniel Adejo, difensore arrivato in inverno al Vicenza, ha rilasciato alcune dichiarazion al Corriere del Veneto: “Il Vicenza aveva ceduto Mantovani e Manfredini si era nuovamente fermato per il problema al tendine, il mio procuratore mi aveva informato dell’interessamento ma poi non se ne fece niente. Pensavo che la possibilità di vestire il biancorosso fosse sfumata, invece eccomi qua. Quando verso fine febbraio mi hanno richiamato ho detto subito di sì, e non ho mai dubitato di aver fatto la scelta giusta. La classifica? Abbiamo avuto la capacità di centrare una striscia positiva di cinque gare che ci ha portato 11 punti che ci hanno consentito di risalire la china, ma non abbiamo ancora centrato l’obiettivo salvezza. Dobbiamo lavorare duro in settimana, non possiamo fermarci per nessun motivo. Lo Spezia? Senza dubbio Calaiò è un ottimo giocatore, ma lo Spezia dispone di un organico forte nel complesso, una squadra costruita con l’intento di centrare i playoff. Sarà una partita difficile, ma in questo momento il Vicenza è cresciuto sia dal punto di vista della condizione, ma soprattutto nella consapevolezza dei propri mezzi. Al Menti, giocando con il nostro meraviglioso pubblico, sarà dura anche per loro”.